Primo Festival “Teatro delle Migrazioni”

Il 12, 13 e 14 luglio presso il Nuovo Teatro Ateneo si terrà il primo Festival "Teatro delle Migrazioni" con la partecipazione di compagnie e associazioni di promozione sociale composte da attori, attrici e performer provenienti da Paesi extra-europei.

Nei pomeriggi delle tre giornate (dalle 17 alle 20) saranno messe in scena le perfomance - “Abitare il ritorno”, “Agaish”,  “Rebus. Racconti brevi e straordinari”, “OIDA”, “PATER” - selezionate attraverso il bando lanciato dalla Sapienza e dedicate al tema delle migrazioni, dalla sua primaria essenza traumatica fino alle opportunità offerte dall’incontro fra diverse culture, nell'interpretazione di chi ne ha fatto esperienza in prima persona. 

Gli spettacoli saranno presentati e accompagnati da alcuni momenti di riflessione critica con membri dell'intera Comunità Sapienza (personale docente, amministrativo, studentesse e studenti) e si svolgeranno presso la sala completamente rinnovata del Nuovo Teatro Ateneo.

Si tratta di una iniziativa promossa nell'ambito delle iniziative di Terza Missione &b Public Engagement - destinate quindi anche a un pubblico esterno e non accademico - sulle tematiche dell'immigrazione e dell'inclusione, e finanziato nell’ambito del progetto CIVIS, l'alleanza che riunisce dieci atenei europei e promuove i fondamentali valori del multiculturalismo e dell’integrazione. Per questo l'evento sarà poi diffuso in streaming in differita su un canale dedicato e rimandato presso le Università dell'alleanza CIVIS, dal 13 al 15 luglio sempre dalle 17 alle 20. 

Alla fine degli spettacoli è previsto un momento conviviale all'esterno del Teatro e sino all'orario di chiusura della città universitaria.

Per prenotazioni:  https://bit.ly/festivalteatromigrazioni

Per informazioni: ufficioprorettori@uniroma1.it 

PS. Per la sicurezza di tutti sarà obbligatorio indossare una mascherina FPP2 per tutta la durata degli eventi seguendo l'applicazione delle misure descritte alla pagina www.uniroma1.it/covid-sapienza.