Sabato 19 marzo, in occasione del primo anniversario dell'inaugurazione del Museo del Vicino Oriente, Egitto e Mediterraneo, si tiene la presentazione in anteprima dei ritrovamenti della Sapienza a Betlemme. La recente scoperta da parte della missione in Palestina della necropolis a Khalet al-Jam-a, a circa 2,2 Km a sud-est di Betlemme, ha offerto nuovi dati sulla città che, nell’Età del Bronzo e del Ferro, controllava la principale via di comunicazione tra Gerusalemme e Hebron, e l’accesso ai wadi che traversavano il deserto di Giuda mettendolo in comunicazione con la piana costiera e il Mar Morto. Le tombe a pozzo del Bronzo Antico IV, quelle del Bronzo Medio e almeno due tombe maggiori del Ferro II (la Tomba A7 e la “Barmil’s Tomb”) scavate dal Ministero del Turismo e delle Antichità della Palestina permettono di tracciare una nuova immagine di Betlemme e dei suoi dintorni e danno l’opportunità di riscrivere la sua lunga storia. In concomitanza con la festa del Papà, sono stati organizzarti giochi per i più piccoli e per i genitori. L'evento è aperto ai dipendenti della Sapienza (offerta libera).