Martedì 1 dicembre l'aula magna del palazzo del Rettorato ospita il concerto, organizzato dalla Iuc, del pianista Pietro De Maria. L'esibizione si apre con la versione del 1838 del brano Kreisleriana di Robert Schumann, uno dei capolavori del compositore tedesco. Il concerto prosegue con le tre Mazurke (in fa minore op. 7 n. 3, in do maggiore op. 24 n. 3 e in do diesis minore op. 63 n. 3) e lo Scherzo n. 2 in si bemolle maggiore op. 31 di Frédéric Chopin e con gli Studi Fém, Arc-en-ciel e L'escalier du diable, tre brani dell'ungherese György Ligeti, uno dei più significativi compositori della seconda metà del ventesimo secolo.