Giovedì 7 maggio, presso l’edificio di Lettere, si tiene l’incontro “I Lamentatori e i riti della Settimana Santa di Mussomeli”, dedicato alle tradizioni legate alla Settimana Santa e alle confraternite del paese in provincia di Caltanissetta. L’appuntamento prevede interventi di etnomusicologi e antropologi, nonché di esponenti della comunità nissena che propongono esempi del loro repertorio musicale, in particolare proprio dei loro “Lamenti di Mussomeli” da poco iscritti nel REIS, il Registro delle Eredità Immateriali della Sicilia. Con il termine lamenti si definiscono le forme di canto a più voci connesse con i riti della Settimana Santa presenti nel patrimonio musicale di tradizione orale della Sicilia, eseguite da gruppi principalmente maschili annoverati tra le confraternite che custodiscono, tramandano e divulgano questo patrimonio culturale immateriale.
Tra i presenti, Giovanni Giuriati, Antonello Ricci, Alessandro Simonicca, docenti presso la facoltà di Lettere e filosofia, la regista Katia Ballacchino e Alessandra Broccolini, docente del dipartimento di Scienze sociali ed economiche.
L’iniziativa è promossa nell'ambito dei seminari destinati alla Scuola di Specializzazione in beni demoetnoantropologici.