Venerdì 25 maggio nell'Aula Organi collegiali si terrà una tavola rotonda sull'uscita del numero 5 della rivista Costellazioni. Rivista di Lingue e Letterature dal titolo "Narrative and the Biocultural Turn". Dopo i saluti istituzionali della Sapienza i relatori Hannah C. Wojciehowski dell'Università del Texas, Claudio Babiloni del Dipartimento di Fisiologia e farmacologia Vittorio Erspamer, Paolo Canettieri del Dipartimento di Studi europei americani e interculturali, Marco De Vincentiis del Dipartimento di Scienze odontostomatologiche e maxillo facciali, discuteranno della rilevanza scientifica dei contenuti del volume. "Narrative and the Biocultural Turn" è il prodotto di una ricerca originale condotta da nove studiosi di diversi Paesi e orientamenti sul rapporto tra Neuroscienze e Letteratura, più specificamente sul profilo della narratività e  sul presupposto della pragmatica convergenza dei saperi su temi specifici che prescindono da rigide partizioni disciplinari. Il rapido sviluppo delle Neurosicenze e le significative scoperte conseguite nell'arco di pochi decenni ha infatti dimostrato come la sinergia tra comparti disciplinari diversi, può portare a risultati di grande rilievo e impatto di vasta portata. Talune conclusioni sperimentali nell'ambito delle Neuroscienze cognitive possono aprire significativi orizzonti anche nell'ambito delle Scienze umane. Alcuni settori di queste ultime, come la linguistica e le scienze della traduzione e dell'interpretazione, utilizzano infatti già largamente dati sperimentali derivati da osservazioni e studi provenienti dalle Neuroscienze cognitive, le cui conclusioni non possono che riflettersi anche su quanto riguarda la comunicazione, le scienze sociali, le ricerche in campo antropologico, le arti visive, la musica e, per l'appunto, la letteratura e la testualità in genere. Costellazioni. Rivista di Lingue e Letterature è un quadrimestrale il cui Comitato scientifico è parte del Dipartimento di Studi europei americani e interculturali. La sua linea di ricerca è orientata a cogliere quelle tendenze del pensiero contemporaneo che a partire dagli studi linguistici e letterari con maggior vigore emergono dal contesto internazionale per proporre innovative metodologie a favore dell'integrazione e progresso dei saperi.