Giovedì 2 luglio, presso il Policlinico Umberto I, Gabriele D’Uva del Weizmann Institute of Science discute delle sue ultime ricerche sulla rigenerazione cardiaca indotta da un sistema cell-free che sfrutta il recettore dell'Egf (Epidermal Growth factor) cioè un fattore di crescita della famiglia ERBB (ERBB2). Tale studio ha identificato una diminuzione fisiologica dei livelli di espressione di Erbb2 nelle cellule muscolari cardiache durante il periodo neonatale come causa della perdita della capacità rigenerativa del cuore nei mammiferi, suggerendo e dimostrando la re-induzione di questa proteina come strategia rigenerativa del cuore in età adulta.