Lunedì 27 maggio alle 14.30, presso l'Aula multimediale del Palazzo del Rettorato, si terrà la presentazione del volume "Storia internazionale dell'Azerbaigian. L'incontro con l'Occidente (1918-1920)" di Daniel Pommier Vincelli, organizzata nell'ambito del Dottorato di ricerca in Storia dell'Europa, in collaborazione con il Dipartimento di Comunicazione e ricerca sociale, Fondazione Roma Sapienza e Unitelma Sapienza. L'iniziativa si focalizza sullo stato dell'Azerbaigian, che nel complicato periodo a cavallo tra la prima guerra mondiale e la guerra civile russa è stato la prima repubblica parlamentare nel mondo islamico. Nei pochi mesi della sua esistenza la repubblica azerbaigiana attuò un forte processo di modernizzazione, fondato anche sull'uguaglianza di genere, il plularismo politico, la laicità dello Stato. Il volume, basato su un'ampia documentazione archivistica, ricostruisce questa vicenda attraverso l'approccio della storia internazionale e degli studi postcoloniali. Interverranno Fabio Grassi e Giovanna Motta, docenti della Sapienza, Antonello Biagini dell'Unitelma Sapienza e Hikmat Hajiyev, capo dipartimento di politica estera della Presidenza della Repubblica dell'Azerbaigian.