Da giovedi 24 a venerdi 25 gennaio, presso Aula magna del Rettorato, si terrà la Riunione policentrica in Epilettologia, a cura della Società scientifica Lice (Lega italiana contro l’epilessia). Si tratta di uno dei più importanti incontri nazionali dei neurologi, neuropsichiatri infantili, neuropediatri e neurochirurghi, esperti in diagnosi e terapia dell’epilessia, patologia neurologica tra le più diffuse interessando nel nostro Paese oltre 500.000 persone.
La Riunione costituisce un evento didattico- scientifico tradizionale ed immancabile, sia per specialisti esperti in materia, che per giovani neurologi e neuropsichiatri infantili in formazione, e si svolge alla Sapienza ininterrottamente dal 2009.
La mattinata della prima giornata sarà dedicata in particolare ai progetti di ricerca in ambito di genetica dell’epilessia, sia per un aggiornamento su quelli già in atto che per la presentazione di nuovi. Verranno anche discussi casi clinici di forme rare di epilessia su base genetica, di particolare interesse. Successivamente nel pomeriggio e per tutta la giornata del 25 gennaio saranno discussi in seduta plenaria oltre 40 casi clinici di rilevante valore didattico/scientifico e particolare complessità, raggruppati in sessioni specifiche (età pediatrica; età adulta; metodiche diagnostiche e terapeutiche; chirurgia dell’epilessia). Tradizionalmente i casi clinici vengono presentati all’uditorio – composto da oltre 400 epilettologi – da giovani medici, spesso in formazione, con slides, registrazioni in video-EEG, neuroimmagini, e successivamente gli specialisti presenti li commentano, cercando di dare delle risposte ai quesiti posti dai casi stessi. L’obiettivo è quindi soprattutto quello di incontrarsi per discutere, avendo in mente un obiettivo ben preciso: formare i giovani specialisti allenandoli al confronto con chi ha più esperienza.
L’evento è accreditato nell’ambito del programma Ecm a cura di Lice.
Organizzatore locale dell’evento e membro del Comitato scientifico è Oriano Mecarelli, del Dipartimento di Neuroscienze umane e che per il triennio 2017-2020 è anche Presidente della Lega italiana contro l’epilessia (Lice).