Mercoledì 22 gennaio 2020 alle 11.00, presso l’Aula Odeion dell'Edificio di Lettere, si terrà la giornata di discussione di Epilettologia sperimentale, organizzata da Eleonora Palma dedicata ai giovani neuroscenziati emergenti, che svolgono attività di ricerca nell’ambito dell’epilessia preclinica e sperimentale. L'incontro inaugura la Riunione Policentrica in Epilettologia 2020, uno dei più importanti incontri nazionali di neurologi, neuropsichiatri infantili, neuropediatri e neurochirurghi, esperti in diagnosi e terapia dell’epilessia. L'incontro è organizzato dalla Società Scientifica LICE (Lega Italiana Contro l’Epilessia), che prevede eventi scientifico-didattici riguardanti l’epilessia, una delle malattie neurologiche più diffuse di cui però si parla poco e che è tuttora causa di discriminazione in ambito sociale.
Gli incontri proseguiranno il 23 e 24 gennaio a partire dalle ore 9.00, presso l’Aula magna del Palazzo del Rettorato. Saranno discussi in seduta plenaria circa 50 casi clinici di particolare complessità ed interesse didattico/scientifico, presentati al vasto uditorio da giovani medici, spesso in formazione, con slides, registrazioni in video-EEG, neuroimmagini, etc. L’obiettivo principale della riunione è quello di incontrarsi per discutere, avendo in mente un obiettivo ben preciso: formare i giovani specialisti, allenandoli al confronto con chi ha più esperienza. I casi presentati saranno raggruppati nelle due giornate in sessioni distinte, denominate: Videosession; Epilessia genetica; Neurochirurgia dell’Epilessia; Epilettologia dell’età evolutiva; Epilettologia dell’età adulta.
Organizzatore locale dell’evento e membro del Comitato Scientifico è Oriano Mecarelli, docente presso il Dipartimento di Neuroscienze umane, che per il triennio 2017-2020 è anche Presidente della Lega Italiana Contro l’Epilessia (LICE). L’evento è accreditato nell’ambito del programma ECM, a cura di LICE.