Icone 2.0. La mostra

Sabato 19 Maggio 2018, 19:00
Museo dell'Arte classica
CU003 - Edificio di Lettere - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma

Sabato 19 maggio 2018, in occasione della Notte del Musei 2018, Marcello Barbanera, direttore del Museo dell’Arte classica, inaugurerà la mostra "ICONE 2.0", dell'artista Bruno Melappioni. L’esposizione, curata da Tommaso Zijno è inserita nell’ambito dell’iniziativa "Maggio museale. Sabato alla Sapienza", organizzata dal Polo museale Sapienza.

L'iniziativa presenta il lavoro di Bruno Melappioni, che nell'ultimo anno si è focalizzato su immagini tratte dall’iconografia classica, come le figure della Maddalena o del San Sebastiano, o riprese dall’immaginario popolare contemporaneo, come Marylin Monroe o Michael Jackson, rielaborate in maniera ironica e “dissacrante”. L’artista continua qui la sua ricerca, prendendo a campionario la raccolta di statue presente nel Museo dell’Arte classica per le sue personalissime riproposizioni: la Nike di Samotracia si libra nell’aria con moderne ali d’aeroplano, mentre la Venere di Milo, icona di pudica e limpida bellezza, osteggia un vistoso tatuaggio. Queste imponenti figure, simbolo di antiche virtù, si trovano ora costrette ad osservare il declino dei valori da loro stesse suggeriti. Melappioni tenta di risollevarne le sorti attraverso un approccio che unisce ironia e denuncia sociale, riportando in auge lezioni ormai sopite. Filo conduttore di questo percorso è il ferro, che lavorato dalle sapienti mani dell’artista disegna l’aria e modella le forme. Le sculture di Bruno Melappioni, vibranti e dinamiche, ci mostrano un perimetro essenziale, intessuto da linee continue che irretiscono l’essenza del soggetto raffigurato.

La mostra sarà visitabie fino al 6 ottobre 2018, dal lunedì al venerdì, ore 9.00-19.00; solo il mese maggio, anche sabato, ore 10.00 alle 20.00. L'ingresso è libero.

INFO

coordinamento scientifico
Claudia Carlucci
Polo museale Sapienza
06 49694318