Sabato 17 marzo, presso l'Aula Montalenti dell'Edificio di Genetica, si svolgerà la prova regionale delle "Olimpiadi delle Neuroscienze", coordinate nel Lazio dalla Sapienza (dal Dipartimento di Biologia e biotecnologie Charles Darwin e dal Dipartimento di Fisiologia e farmacologia Vittorio Erspamer) e dall'EBRI nell'ambito del Progetto Pnls (Facoltà di Scienze matematiche fsiche e naturali). Partecipano alla gara i primi 5 studenti classificati nelle prove locali, che si sono svolte presso le scuole superiori di secondo grado della regione Lazio aderenti all'iniziativa. I primi 3 classificati della prova regionale parteciperanno alla fase nazionale che si svolgerà il 4 e il 5 Maggio a Catania. Il vincitore della competizione nazionale riceverà una borsa di studio per rappresentare l’Italia alla gara internazionale che quest'anno si svolgerà a Berlino, nell’ambito del 11th FENS Forum of Neuroscience, dal 7 all'11 Luglio.
Le Olimpiadi delle Neuroscienze rappresentano la selezione italiana della International Brain Bee, una gara internazionale che mette alla prova studenti delle scuole medie superiori, di età compresa fra i 13 e i 19 anni, verificandone le conoscenze. Verranno trattati temi quali l’intelligenza, la memoria, le emozioni, lo stress, l’invecchiamento, il sonno e le malattie del sistema nervoso. I cordinatori regionali del Lazio sono Ada Maria Tata, Laura Maggi, Andrea Mele e Enrico Cherubini.