Lunedì 16 dicembre, alle 18.00, presso l’Aula Odeion dell'Edificio di Lettere, andrà in scena l’ultima replica del 2019 della tragedia “Eumenidi” di Eschilo, una produzione a cura del progetto Theatron – Teatro antico alla Sapienza.
Lo spettacolo di quest’anno porta in scena 43 studenti-attori-traduttori appartenenti alle varie facoltà della Sapienza e anche una rappresentanza di studenti liceali nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro (ora PCTO). Le Eumenidi è la più innovativa e ardita fra le tragedie della trilogia eschilea: per il finale fausto, per il principio sul quale si fonda e per il gran numero di singolarità, che riguardano sia la struttura che la trasgressione dei canoni spazio-temporali aristotelici. La traduzione e lo spettacolo proposti cercano di portare l'attenzione e stimolare la riflessione sul contrasto tra giustizia personale e giustizia istituzionale, tema ancora oggi di grande attualità.
Al termine dello spettacolo si terrà la cerimonia di consegna degli attestati ai partecipanti al progetto. Il coordinamento di Theatron – Teatro antico alla Sapienza è a cura di Anna Maria Belardinelli, docente di Filologia classica, l’ideazione e la regia dello spettacolo sono di Adriano Evangelisti.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.