Giovedì 16 marzo un nuovo appuntamento con le "Lezioni Enrico Fermi" dell'anno accademico 2016/2017. Quest'anno tenute da Roberto Car, docente del Dipartimento di Chimica della Princeton University, inventore insieme a Michele Parrinello, della Dinamica molecolare, conosciuta anche come metodo Car-Parrinello, che ha vastissime e profonde implicazioni in tutti gli studi sulla materia condensata. La Cattedra Enrico Fermi è stata istituita nel 2011 dal Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca per promuovere la conoscenza della fisica moderna oltre gli ambiti dei corsi universitari e per celebrare la tradizione scientifica del nostro Paese. Il genio universale di Enrico Fermi ha infatti lasciato contributi duraturi praticamente in tutti i campi della fisica moderna, dalla fisica atomica, nucleare e delle particelle, alla fisica dello stato solido, dei raggi cosmici, alla relatività generale e al calcolo di grandi dimensioni.
La terza lezione, aperta al pubblico non specialistico, tratterà degli esperimenti numerici e la fisica computazionale. A partire dall’esperimento numerico di Fermi, Pasta e Ulam creato come risposta a una domanda di fisica fondamentale con un esperimento numerico. Ergodicita’ e miscelazione statistica, moti periodici, quasi-periodici e caotici. Il metodo della dinamica molecolare e la simulazione al calcolatore dell’argon liquido.