Martedì 15 marzo 2022 alle ore 20.30, presso l'Aula magna del Rettorato, nell'ambito della settantasettesima stagione concertistica della Iuc, il Gringolts Quartet si esibirà nel primo appuntamento di Absolute Schönberg. In occasione del settantesimo anniversario della morte di Schönberg, compositore determinante della storia del Novecento ma non sempre presente nelle stagioni concertistiche, il gruppo diretto dal violinista Ilya Gringolts, ne proporrà l'integrale dei quartetti per archi con "il Quartetto n. 3 op. 30 (1927)" e "il Quartetto n.1 in re minore op. 7 (1905)". Il Gringolts Quartet nasce come punto di incontro tra diverse personalità artistiche legate da una profonda passione per il quartetto d'archi: il russo Ilya Gringolts, primo premio al concorso Paganini di Genova, l'armena Anahit Kurtikyan, Silvia Simionescu, primo premio ai concorsi di Brescia e Osaka e il tedesco Claudius Hermann, primo violoncello all'Opera di Zurigo. Tutti e quattro i musicisti suoneranno preziosi strumenti italiani: Ilya Gringolts uno Stradivari del 1718, Anahit Kurtikyan un Camillo Camilli del 1733, Silvia Simionescu una viola di Jacobus Januarius del 1660 e Claudius Hermann un violoncello Maggini del 1600. Per accedere al concerto è necessario esibire il Green Pass all'ingresso e in sala dovranno essere rispettate tutte le norme previste per il contenimento dell'epidemia. Per maggiori informazioni, consultare il sito della Iuc.