Da lunedì 13 a venerdì 17 settembre 2021, si svolgerà in modalità telematica interattiva l’ottava edizione della “International Conference on Spatial Cognition” (ICSC 2021), convegno interdisciplinare a cadenza triennale organizzato dal Centro interuniversitario di ricerca sull’elaborazione cognitiva in sistemi naturali e artificiali (ECONA) sotto gli auspici della Sapienza e della European Academy of Sciences and Arts, con il supporto del Dipartimento di Psicologia. L’attuale edizione della conferenza è dedicata al tema “Cognition and Action in a Plurality of Spaces”. In programma sono previste le lezioni magistrali di Annamaria Berti (Università di Torino), Olaf Blanke (EPFL, Lausanne), Anjan Chatterjee (University of Pennsylvania), Anthony Chemero (University of Cincinnati), Toru Ishikawa (INIAD Toyo University), Kate Jeffery (University College London), Marko Nardini (Durham University), Barry Smith (University of Buffalo) e Alexander Stahn (University of Pennsylvania), oltre a 14 simposi, 14 sessioni di presentazioni orali e 3 sessioni di poster. Gli oltre 200 contributi rappresentano tutta la vasta gamma di approcci (filosofici, psicologici, computazionali, ingegneristici, neuroscientifici etc.) alla cognizione spaziale, comprendendo accanto a lavori su argomenti classici delle scienze cognitive anche contributi relativi alla percezione dello spazio in assenza di gravità, in realtà virtuale, in architettura e nell’arte. Ulteriori informazioni e il programma dettagliato sono reperibili sul sito della conferenza.