Mercoledì 13 e giovedì 14 luglio nel cortile dell'edificio di Matematica si svolge, nell’ambito della ventesima edizione di Porte Aperte alla Sapienza, la rappresentazione teatrale "Ippolito portatore di corona" di Euripide. La storia di Ippolito e Fedra, messa in scena nel 428 a.C., viene presentata in una nuova collocazione: anziché nell’Atene del V secolo, la vicenda si svolge all’interno di una sorta di Giardino dell’Eden dove si ripropone l’atavica lotta tra istinto e ragione, passione e castità. Il coordinamento del progetto è a cura di Anna Maria Belardinelli, docente di Filologia classica presso il dipartimento di Scienze dell’antichità, l’ideazione e la regia dello spettacolo sono di Adriano Evangelisti. Lo spettacolo, organizzato nell'ambito del progetto Theatron - teatro antico alla SapienzaTheatron, è a ingresso libero.