Giovedì 9 maggio alle 9.30, presso l’Aula magna del Palazzo del Rettorato, si terrà la conferenza dal titolo “Le frontiere dell‘Est: nuove identità culturali nell’Europa centrale e orientale dopo la caduta del muro di Berlino”, organizzato dalla Sapienza in collaborazione con la Fondazione Roma Sapienza e l’Istituto Italiano di studi germanici. Per lunghi decenni, nell’Europa centro-orientale, sono emerse nuove identità politico-culturali represse dal comunismo. Spazi, identità e frontiere sono recentemente mutati in termini talvolta drammatici cambiando la cartografia di queste regioni. Il convegno interdisciplinare intende, dunque, identificare questi “altri spazi” che vanno oltre la territorialità dei diversi stati in una sorta di cartografia dei fenomeni artistici e culturali che esprimono tale tendenza in aree quali la Germania, la Russia, la Polonia, la Romania, la Repubblica Ceca, l’Austria, l’Ungheria. Saranno analizzati e studiati non solo i prodotti di diverse aree linguistiche, ma anche di diversa tipologia artistica (poesia, prosa, teatro, musica, fotografia, arte figurativa, teorie politico-culturali). Per partecipare compilare il modulo al link in allegato.