Giovedi 6 giugno alle 13.30 presso l'aula Gerin dell'edificio di Medicna legale, prenderà avvio il convegno "La sicurezza delle cure e la tutela dei diritti", dedicato alla promozione e alla diffusione della cultura della sicurezza delle cure, considerata parte integrante del diritto alla salute. A partire dalla sicurezza dei pazienti quale componente strutturale dei livelli essenziali di assistenza (Lea) e aspetto fondamentale del governo clinico, nell’ottica del miglioramento della qualità, i lavori del convegno hanno l'obiettivo di diffondere la cultura scientifica della gestione del rischio clinico nonché del contenzioso medicolegale, in un’ottica di equo bilanciamento dei diritti della persona. Il diritto alla salute, tutelato dalla nostra Costituzione come un diritto fondamentale, subisce una compressione in favore della sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale a caus del contingentamento delle risorse economiche; in questo quadro è essenziale diffondere e promuovere una cultura scientifica volta a studiare l’equo contemperamento dei diritti del singolo versus i diritti/interessi della collettività. Nel corso degli lavori si farà riferimento alla legge 24/2017, frutto di numerosi e approfonditi incontri con il legislatore da un lato ed esperti del settore dall’altro, proprio a dimostrazione dell’importanza della promozione e diffusione della cultura scientifica in questo delicato settore. Il trasferimento della conoscenza all’interno della collettività e della comunità di esperti conduce a scelte politiche e sociali determinanti, promuovendo un’organizzazione sanitaria di qualità, che accompagna un percorso scientifico altrettanto di elevato valore.

L'iniziativa è organizzata in due giornate; per ulteriori informazioni consultare il programma in allegato.