Sabato 5 novembre per la stagione Iuc - Istituzione universitaria dei concerti - torna a Roma il pianista franco-canadese Louis Lortie che interpreta musiche di Grieg, Beethoven e Brahms. Lortie si è esibito in America, Europa, Asia e Australia insieme ai più noti direttori d'orchestra e ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui quello conferito dal BBC Music Magazine per i migliori musicisti dell'anno.Il suo stile è caratterizzato dall'originalità interpretativa di un ampio repertorio che va da Mozart a Stravinskij. Sabato in aula magna esegue la "Sonata in mi minore op. 7" di Grieg, la "Sonata in la maggiore op. 101" di Beethoven e la "Sonata in fa minore op. 5" di Brahms. Il programma può subire delle variazioni.