Giovedì 5 marzo 2020 alle 17.00, presso l'Aula magna dell'Edificio di Architettura, si terrà il Simposio ARTchitecture e l’evento Waiting for Contemporary Illusions [The Square] durante il quale verrà presentato il progetto d’installazione artistica di Simone Lingua, ideato per la città di Roma e curato da Tiziana Tommei. L'appuntamento è organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Storia, disegno e restauro dell’architettura e la Galleria Mucciaccia Contemporary con il supporto di Once-Extraordinary Events.
L'evento rappresenta una preziosa occasione per riflettere sul legame quasi genetico di comunanza/assonanza tra Arte e Architettural. Gli esponenti della cosiddetta “scuola romana” che diedero vita allora alla Facoltà intravidero fin dal primo momento l’importanza strutturale di una formazione “artistica” per gli architetti: non solo da un punto di vista puramente culturale ma anche in quanto strumento adatto a plasmare nell’architetto quell’attitudine “creativa” capace di fornire suggestioni preziose e a volte inaspettate, ad evocare immagini o intuire soluzioni per problemi compositivi a cui il solo ragionamento non consentirebbe mai di accedere.
Alle ore 19.00 sarà inaugurata una mostra allestita per l’occasione negli spazi della Facoltà di alcune opere di Simone Lingua scelte tra la produzione di arte cinetica realizzata dal 2015 ad oggi. Inoltre, a preannunciare la futura installazione The Square, andrà in scena, nel centro di Piazza Borghese, un intervento simbolico ed evocativo, strutturato attraverso l’impiego di componenti luminose e sonore.