Lunedì 3 novembre 2022 alle ore 9.00, presso la Sala Baracca della Casa dell'Aviatore, si terrà il congresso dal titolo Lavoro iperbarico: risultati della ricerca Inail-Sapienza.

Nel corso del congresso verranno presentati i risultati ottenuti nell'ultimo biennio da diversi ricercatori nell'ambito del progetto BRIC2019-ID31.

L'Ateneo, insieme a gruppi di ricerca di altre università, ha intrapreso una serie di studi per valutare da diversi punti di vista le interazioni tra iperbarismo e attività lavorativa e determinarne le relative conseguenze sul corpo umano. 

Le attività lavorative iperbariche si raggruppano in due tipologie: a secco o in umido a seconda che il lavoratore sia o meno immerso in acqua. L’elemento comune è la pressione dell’ambiente circostante che, in ogni caso, è maggiore di quella atmosferica. Questo aspetto ambientale funge di per sé da stimolo (stressor), inducendo un' alterazione funzionale che richiede aggiustamenti compensatori da parte dei meccanismi omeostatici corporei.

Il sistema respiratorio, in primis, ma anche quello cardiaco e i processi metabolici, modificano il loro funzionamento e si attivano per trovare le più efficienti condizioni operative anche in questo straordinario ambiente. In queste condizioni, l’esecuzione di un' attività lavorativa va ad aggiungere un ulteriore stimolo a tutti quei processi attivati dalle condizioni ambientali.

In questo contesto l’Inail, perseguendo la sua mission aziendale, ha emesso un Bando di Ricerca in Convenzione (BRIC2019) per individuare in maniera obiettiva possibili fattori di rischio e valutare gli effetti sinergici della sollecitazione iperbarica con quella delle attività lavorative. Il bando di ricerca, dal titolo "Aspetti innovativi nella valutazione del rischio iperbarico in contesti lavorativi: valutazione multifattoriale dello stress ossidativo come stima dello stress decompressivo in atmosfere iperbariche (ID31)", si è rilevato particolarmente sfidante per la carente letteratura scientifica sull’argomento. 

Per la pre iscrizione, inviare una mail indicando nome, cognome ed ente di appartenenza al seguente indirizzo: congressoiperbarico3novembre@gmail.com