Mercoledì 1 marzo si è svolto il quarto incontro della nuova edizione del Progetto culturale Sapienza/Caffè letterario. L'evento è stato dedicato alla presentazione del libro "La presidenza più lunga. I poteri del capo dello Stato e la Costituzione" di Vincenzo Lippolis, docente di Diritto costituzionale italiano e comparato presso l'Università degli studi internazionali di Roma, e Giulio Maria Salerno, docente di Istituzioni di Diritto pubblico presso l’Università di Macerata. Il libro tratta della presidenza di Giorgio Napolitano: l’unico Presidente a essere stato rieletto. Una scelta, come affermato nel discorso del secondo insediamento, «pienamente legittima, ma eccezionale». Eccezionale non solo per la novità che ha infranto una prassi consolidata, ma per il particolare contesto entro cui si è realizzata. Il volume, non si limita a ripercorrere le vicende della presidenza di Napolitano, ma, facendo ciò, offre un'analisi della figura del capo dello Stato nella Repubblica italiana. L’incontro è stato introdotto dai saluti del Rettore Eugenio Gaudio e ha visto la partecipazione di Paolo Ridola, preside della Facoltà di Giurisprudenza e Ugo Magri, giornalista de "La Stampa". Ha coordinato gli interventi Giorgio Zanchini, conduttore di Radio RAI.